Un Museo in Baviera chiude dopo furto di monete d’oro celtiche

featured 1674296
featured 1674296

Roma, 23 nov. (askanews) – Una collezione di monete d’oro celtiche è stata rubata dal Museo Celtico-Romano di Manching, Paese di 11.000 abitanti in Baviera famoso per essere stato un insediamento dei celti. Il valore del furto ammonta a diversi milioni di euro e il Museo ha deciso di restare chiuso.

Le monete d’oro sarebbero state portate via alle prime ore di martedì 22 novembre, ma i dipendenti avrebbero scoperto solo successivamente che la “vetrina era stata rotta” e il tesoro rubato, secondo la polizia locale. Pochi i dettagli diffusi dagli inquirenti, mentre le autorità hanno sottolineato che è stata rilevata un’interruzione agli apparecchi telefonici e ai servizi internet “in tutta la città di Manching”, ha detto il sindaco, Herbert Nerb, alla Sueddeutsche Zeitung.

La collezione di oltre 450 monete d’oro è una delle principali attrazioni del museo. Scoperte nel 1999, risalgono intorno al 100 a.C., per un valore complessivo di diversi milioni di euro.