Un Natale senza bel tempo

·1 minuto per la lettura

AGI - Nel giorno di Natale, un flusso di correnti Sud-Occidentali umide tende a interessare il Centro-Nord e le rimanenti aree tirreniche del Paese, mentre sulle restanti zone del Meridione le condizioni del tempo sono più stabili.

A Nord, spesse velature sulle aree alpine e prealpine, mentre estesa nuvolosità bassa interesserà le restanti zone con piogge sparse, a eccezione della Liguria di levante dove le precipitazioni saranno abbondanti e insistenti fino al pomeriggio.

Sul Centro e la Sardegna, annuvolamenti estesi e compatti su tutte le regioni associati a piogge e rovesci, in particolare sulle regioni tirreniche e sulla Sardegna occidentale; i fenomeni risulteranno localmente intensi su alta Toscana e Umbria.

Al Sud e in Sicilia, addensamenti nuvolosi compatti sulle regioni tirreniche con possibili deboli piogge e rovesci su Campania e Meridione con tendenza a nuvolosità più compatta dal pomeriggio su Puglia, Basilicata e Sicilia, con qualche debole pioggia anche sul Gargano dalla serata.

Le temperature: minime stazionarie su levante ligure, Val Padana, Nord Toscana, puglia salentina, Basilicata e Calabria; in generale aumento sul resto della penisola. Massime in aumento su Piemonte, Triveneto, restanti aree alpine, Abruzzo, Basilicata, Calabria e Sicilia; senza variazioni di rilievo sul resto del Paese.

I venti sono moderati dai quadranti meridionali al Centro-Sud con locali rinforzi sull'appennino centrosettentrionale e Nord Sicilia; deboli variabili sul resto del Paese. I mari: da mossi a molto mossi mar di Sardegna, Tirreno, stretto di Sicilia, Adriatico centromeridionale e Ionio; mossi i restanti bacini.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli