Un padre chiama il figlio a casa per un chiarimento e lo accoltella

napoli padre accoltella figlio
napoli padre accoltella figlio

A Napoli, un padre chiama suo figlio a casa per chiarire in merito ad una discussione, ma esplode una lite e lo accoltella al collo. Il genitore viene denunciato, l’arma viene sequestrata.

Napoli, invita il figlio a casa con l’inganno e lo accoltella al collo: il fatto

Sono ancora in fase di accertamento i motivi che hanno spinto il genitore ad accoltellare suo figlio. La vicenda, in realtà, avrebbe potuto concludersi in maniera ben più grave di com’è andata. Accadeva a Napoli, in pieno centro, nella notte di sabato.

A recarsi all’Ufficio Denunce della Questura partenopea è stato proprio il ragazzo, raccontando che poco prima – recatosi a casa del padre che lo aveva chiamato per parlare – era stato pugnalato al collo con un coltello. Fortunatamente, aveva ricevuto un colpo di striscio.

Secondo la sua testimonianza, il padre lo aveva prima aggredito schiaffeggiandolo e poi lo aveva ferito con l’arma, poco prima che lui lasciasse l’appartamento.

Il padre aveva dei precedenti con la polizia

Il controllo, effettuato presso l’abitazione dell’uomo dagli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, ha reso possibile identificare il padre: un uomo di 57 anni con precedenti di polizia. Nella sua giacca, in una tasca, è stato rinvenuto un coltello con una lama di 7 centimetri. Scattata la denuncia.

Le ipotesi di accusa sono lesioni aggravate e porto di armi od oggetti definiti “atti ad offendere”. Non sono ancora chiare le ragioni che hanno portato padre e figlio a litigare.