In un paese della Sardegna manca il medico, e il sindaco ordina: "Vietato ammalarsi"

Maddalena Brunetti
·1 minuto per la lettura

AGI - A Oniferi, in provincia di Nuoro, è vietato ammalarsi e, soprattutto, è vietato contrarre il Covid-19. Non è ammesso neanche avere bisogno di farmaci o cure. Lo prevede un'ordinanza firmata dalla sindaca Stefania Piras che, esasperata dall'impossibilità di ottenere un medico di base per il suo paese, ha firmato l'inusuale provvedimento. Lo ha poi  trasmesso al prefetto, alla Asl di Nuoro e all'assessorato regionale alla Sanità. E anche ai carabinieri e agli organi di stampa.

La rinuncia è arrivata con un messaggio Whatsapp

Nel documento, la sindaca Piras cita le comunicazioni, risalenti allo scorso novembre, con le quali aveva informato le autorità della situazione dopo la rinuncia all'incarico comunicata dal medico designato, tramite un messaggino su Wathsapp. Non essendo riuscita ad ottenere l'assistenza sperata e vista la pandemia in corso, la sindaca si è vista costretta alla singolare ordinanza.

"Considerato che i cittadini di Oniferi non possono rivolgersi a nessun medico che possa garantire il diritto all'assistenza primaria, non avendo Ats individuato un medico con l'obiettivo di garantire il diritto alla salute dei cittadini, neanche nei comuni viciniori", si legge nell'ordinanza "è fatto assoluto divieto ai cittadini oniferesi di ammalarsi, di avere necessità di cure e farmaci, di contrarre il virus Covid-19". Ovviamente, non sono previste sanzioni.