"Un pass basato sul tampone 48 ore prima non dà garanzie"

Luciana Matarese
·Giornalista
·2 minuto per la lettura
(Photo: picture alliance via Getty Images)
(Photo: picture alliance via Getty Images)

Il passaporto vaccinale “va bene, ma sconsiglio di puntare sul tampone fatto 48 ore prima. È poco affidabile, non dà garanzie. Nelle 24 ore successive potrebbe essere successo di tutto”. Si parla di riaperture: nel Governo, in linea con le indicazioni dell’Unione Europea, si lavora al pass per muoversi sul territorio nazionale e negli Stati membri. Nel pomeriggio se ne discuterà anche nella riunione del Comitato tecnico scientifico convocata per le 17. Per il professore Massimo Ciccozzi, responsabile dell’Unità di statistica medica ed epidemiologia molecolare del Campus Bio-medico di Roma, serve cautela. E controlli, anche dopo l’introduzione del pass vaccinale. “Circa il 10% dei vaccinati può infettare pure dopo la doppia dose - fa notare - Bisogna stare molto attenti e fare controlli random, test antigenici rapidi negli aeroporti, per esempio”. E, più in generale, non abbassare la guardia - rispettare le distanze e indossare la mascherina anche dopo essersi vaccinati. Come per la ripartenza del Paese. Scandita in una serie di tappe annunciate dal presidente del Consiglio, Mario Draghi, ma “basata su decisioni che - sottolinea Ciccozzi - considerati i comportamenti del virus e l’andamento dinamico della pandemia, non possono essere definitive. Se aumentano i contagi bisognerà tornare indietro”.

Le riaperture la preoccupano?

Dal punto di vista epidemiologico dobbiamo guardare i dati, sono i numeri che ci indicano la direzione da seguire per salvaguardare quanto più possibile la salute, che deve essere il nostro primo obiettivo. La curva dei contagi, sia pure troppo lentamente, si sta abbassando, quindi si può pensare ad allentare un po’ le restrizioni. Ma serve buon senso da parte di tutti. Possiamo respirare un po’ di più rispetto al passato, ma non dobbiamo approfittarne. È fondamentale continuare a rispettare l...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.