Un patto Comune-Regione per la "rinascita di Roma"

·2 minuto per la lettura

AGI - Dopo anni di muro contro muro, soprattutto in materia di rifiuti, durante la gestione di Virginia Raggi, Campidoglio e Regione Lazio tornano a parlarsi alla ricerca di sinergie, a partire dai progetti sul Pnrr e sul Giubileo.

Roberto Gualtieri e Nicola Zingaretti si sono ritrovati per oltre un'ora in Campidoglio per avviare un dialogo su una serie di ambiti che vedono competenze comuni tra Comune e Regione ed arrivare ad uno snellimento delle procedure decisionali.

Sindaco e governatore hanno parlato di gestione condivisa del Tevere, mobilità, sostegno alle imprese, in particolare a quelle giovani e Human Tecnopole.

E poi di fondi Recovery e del Giubileo 2025. Un patto per la rinascita di Roma, come lo hanno ribattezzato, che dovrebbero siglare prossimamente.   

Nei mesi scorsi la Regione aveva avanzato la richiesta di commissariare il Campidoglio in materia di rifiuti, vista la mancata comunicazione di un sito idoneo per realizzare una discarica di servizio. Ora la situazione potrebbe mutare.

Se nei prossimi mesi il Comune procederà sulla via indicata in campagna elettorale da Gualtieri, con la disponibilità a parlare di invasi e impianti per rendere autosufficiente il ciclo cittadino, la prospettiva del commissario potrebbe essere archiviata. 

Nel frattempo il neo sindaco lavora sulle priorità. Gualtieri ieri sera ha riunito i presidenti dei Municipi e avrebbe chiesto loro di effettuare una mappatura delle risorse già impegnate fino a fine anno e di quelle ancora a disposizione, per riuscire a radunare quanti più fondi possibile per avviare già a novembre un'operazione di pulizia della città e sfalcio dell'erba.   

Per la giunta servirà ancora del tempo. Nel weekend il sindaco proseguirà i colloqui ed i contatti con le forze politiche. La squadra di governo potrebbe arrivare entro la fine della prossima settimana. Con assessori ed forse una serie di delegati tematici.

La certezza è che il vice sindaco sarà donna mentre per il ruolo di capo di gabinetto la scelta è caduta su Albino Ruberti, che attualmente ricopre lo stesso ruolo in Regione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli