Un poliziotto di Minneapolis ha confuso la pistola con il taser e ha ucciso un ragazzo

·1 minuto per la lettura

AGI - L'agente che domenica ha sparato a un giovane nero nella periferia di Minneapolis ha confuso per sbaglio la sua pistola elettrica paralizzante con la sua arma da fuoco, lo ha detto un comandante di polizia. "L'agente ha estratto la pistola invece del taser", ha detto Tim Gannon, comandante dell stazione di Brookly Center in conferenza stampa. 

La morte di Wright ha scatenato proteste a Minneapolis mentre la città del Minnesota è già sotto pressione per il processo all'ex poliziotto accusato di aver ucciso George Floyd

Gannon ha mostrato alla stampa il video di una bodycam che mostra gli agenti che tirano fuori il giovane dalla sua macchina dopo averlo fermato per una violazione del traffico. Mentre Wright lotta con la polizia, un'agente donna urla "taser, taser".
Poi uno degli agenti grida "Oh mio Dio, gli ho sparato", mentre il giovane ferito mortalmente si allontana.