Un prof attacca le sardine, poi minaccia l'inferno per gli studenti che manifesteranno

Il suo profilo Facebook non è più raggiungibile e i post sono stati cancellati. Ma quello che ha scritto un professore di Italiano e Latino di una scuola del Piacentino è rimasto immortalato da foto e screenshot causando un'ondata di polemiche. Giancarlo Talamini Bisi ha condiviso sulla sua pagina Facebook l'evento delle sardine di Fiorenzuola e scrive: “Io sarò presente. Cari studenti, se becco qualcuno di voi, da martedì cambiate aria, nelle mie materie renderò la vostra vita un inferno, vedrete il 6 col binocolo e passerete la prossima estate sui libri. Di idioti in classe non ne voglio. Sardina avvisata…”

Immediate le reazioni, e le polemiche. Alle quali Talamini Bini rispondeva a tono: “Potete anche scrivermi e chiamarmi, ho un sito personale, non temo di metterci la faccia. Venite pure a trovarmi a Torrano di Pontremoli: ho due motoseghe, tre marazzi, un cane, una falce, due accette: credo bastino per darvele sulle vostre teste vuote”.

La prima reazione del mondo della politica è quella di Anna Ascani, viceminitra all'Istruzione: “ "In molti stamattina mi hanno segnalato il gravissimo comportamento di Giancarlo Talamini Bisi. Un insegnante che offende e promette di penalizzare gli studenti solo perché vorrebbero partecipare alle manifestazioni delle sardine, usando turpiloquio e minacce non troppo velate. Non è un comportamento tollerabile. Mi attiverò affinché si prendano provvedimenti. Nessuno può essere discriminato per le proprie idee, tantomeno nella scuola".