Un ragazzo di 15 anni è stato investito e ucciso sulle strisce a Roma

AGI - Un ragazzo di 15 anni è morto ieri sera a Roma investito sulle strisce pedonali. L'auto, una Peugeot 108, era guidata da un 22enne, trovato positivo ai test tossicologici e arrestato subito dopo su disposizione del magistrato di turno che lo ha indagato per omicidio stradale. Secondo quanto si apprende, il giovane sarà ascoltato a breve dal Gip nell'interrogatorio di garanzia.

L'incidente mortale è avvenutoalle 22 in via Francesco Cilea, in zona Infernetto. La salma del 15enne è stata trasportata all'ospedale Tor Vergata dove sarà sottoposta ad autopsia, come richiesto dalla Piocura di Roma.

"Ti vogliamo bene", "Riposa in pace", "Ciao M." sono le scritte lasciate con uno spray sull'asfalto di via Cilea, all'Infernetto,  insieme con mazzi di fiori gialli.

"L'incidente di ieri sera ha toccato questo quartiere in maniera tragica - scrivono gli amministratori del gruppo social degli abitanti della zona - Riteniamo di interpretare il pensiero di tutti dicendoci sconvolti e sgomenti davanti al dolore delle famiglie e degli amici coinvolti a cui vanno le nostre condoglianze. Non sappiamo se la famiglia o amici sono in questo gruppo, - si legge - ma questo non cambia, sono nostri vicini, sono nostri fratelli e siamo tutti al loro fianco". Già da questa notte tantissime persone si sono recate sul luogo dell'incidente.