Un ragazzo di 33 anni è stato arrestato per avere violentato una signora anziana

·1 minuto per la lettura
Grottaglie, finge malore e violenta una donna di 95 anni
Grottaglie, finge malore e violenta una donna di 95 anni

Grave episodio a Grottaglie, in provincia di Taranto. Nella mattina del 3 agosto 2020, la polizia del parse della regione pugliese, ha condotto in carcere un uomo di 33 anni del posto. Le accuse a lui imputate sono violenza sessuale e violenza privata nei confronti di una donna anziana, di ben 95 anni. Ad allertare le forze dell’ordine è stata proprio la malcapitata signora. Erano le 5 del mattino 5, l’alba era sorta da pochi minuti, quando la signora viene svegliata da alcuni colpi alla porta della su abitazione. La donna, credendo fosse il figlio, è andata subito ad aprire e si è trovata davanti il 33enne. L’uomo, con la scusa di un malore, ha preteso di entrare in casa per avere un po’ d’acqua. Nel mentre l’anziana nonnina era andata in cucina per aiutarlo, l’uomo è entrato dentro casa. Si è spogliato e poi l’ha violentata.

Violentata una donna di 95 anni

Immediata è stata la reazione della vittima. Sin da subito ha cercato di allarmare i vicini e la polizia con urla e grida. Fortunatamente, nel silenzio delle 5 del mattino, le sue richieste di aiuto sono state sentite da una vicina. La donna, preoccupata per cosa stesse succedendo, si è recata subito in casa dell’anziana, e si è trovata davanti una bruttissima scena. Il violentatore, è riuscito a rivestirsi e a scappare. La sua fuga, però, è durata molto poco. Grazie ad alcune telecamere della zona, infatti, è stato possibile rintracciare il suo percorso ed è stato catturato delle autorità della polizia locali. Adesso, accusato di violenza sessuale e domestica, si trova in carcere.