Un soldato francese è stato ucciso in combattimento in Mali

·1 minuto per la lettura

AGI - Un soldato francese è stato ucciso in combattimento in Mali. Lo ha annunciato l'Eliseo. La vittima è il caporal-maggiore Maxime Blasco, del 7 battaglione degli alpini di Varces che a giugno aveva ricevuto la medaglia militare "per l'eccezionale valore dei suoi servizi", ha fatto sapere l'Eliseo, esprimendo "l'emozione particolarmente forte" del presidente Emmanuel Macron.

Il militare è stato ucciso durante un'operazione nella regione di Gossi, vicino al confine tra Mali e Burkina Faso; sono in tutto 52 i soldati francesi uccisi nel Sahel dal 2013 nell'ambito delle operazioni anti-jihadismo Serval e Barkhane. Il mese scorso Parigi ha annunciato l'uccisione in Mali del leader del gruppo jihadista dello Stato Islamico nel Grande Sahara, Adnan Abou Walid al-Sahraoui. D'altra parte, c'è tensione tra il governo francese e quello maliano per l'intenzione di quest'ultimo di stringere un accordo con l'agenzia di sicurezza russa Wagner, la cui presenza e' "incompatibile" con il mantenimento in Mali delle truppe francesi, ha avvertito il ministro degli Esteri, Jean-Yves Le Drian. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli