Un uomo è morto in un rogo divampato in casa in Irpinia

·1 minuto per la lettura

AGI - Un uomo è morto e un altro è rimasto gravemente ustionato nell'incendio di un'abitazione. E' successo la notte scorsa a via Nazionale a Monteforte Irpino. I vicini hanno visto le fiamme uscire da un appartamento al pian terreno e hanno avvertito i vigili del fuoco di Avellino che hanno raggiunto in pochi minuti il posto. Nell'abitazione vivevano due uomini di origini romene. 

I vigili del fuoco sono riusciti a trarre in salvo il più giovane, che è stato affidato ai sanitari del 118. Trasportato in ospedale, i medici hanno riscontrato ustioni gravi in diverse parti del corpo. Nel rogo è morto l'altro inquilino dell'appartamento, un 51enne. I due sono stati sorpresi nel sonno. Sul posto anche i carabinieri del comando provinciale di Avellino per avviare le indagini. Le fiamme sono state spente ma i danni sono rilevanti e l'edificio per ora è inagibile.

I due avevano occupato il primo piano di un edificio abbandonato in via Nazionale. Il rogo potrebbe essere stato innescato da una stufa mal funzionante. Sulla natura accidentale non ci sarebbero dubbi per i carabinieri del comando provinciale di Avellino che stanno indagando sull'accaduto. I due romeni lavoravano saltuariamente come manovali, secondo alcune testimonianze.

La salma del 51enne è stata sequestrata e si trova ora nell'obitorio dell'ospedale di Avellino, in attesa delle decisioni della procura, che ha disposto il sequestro dell'edificio in cui si è sviluppato l'incendio la notte scorsa. è stato trasferito poi al centro Grandi Ustionati dell'ospedale Cardarelli di Napoli il 33enne messo in salvo dai vigili del fuoco di Avellino dal rogo dell'abitazione di Monteforte Irpino. Gravissime le ustioni riportate su tutto il corpo.