Un uomo è stato arrestato per aver puntato la pistola contro Cristina Kirchner

no credit

AGI - Un uomo è stato arrestato in Argentina per aver puntato un'arma contro la vicepresidente Cristina Kirchner nel momento in cui scendeva dalla macchina per rientrare a casa, lo ha riferito il ministro della Sicurezza Anibal Fernandez. L'immagine dell'uomo che punta la pistola, mentre la Kirchner scendeva dalla macchina per rientrare a casa, è stata trasmessa da diversi canali televisivi. "Ora la situazione deve essere analizzata dal nostro personale della Scientifica (polizia) per cercare di capire il movente e le intenzioni di questa persona", ha affermato il ministro Fernandez.

Insane video out of Argentina—a man points what appears to be a gun at embattled Vice President Cristina Fernández de Kirchner amid political chaos over corruption case against her. More here: https://t.co/nxn1Wgds1l pic.twitter.com/23spEVbAaY

— Conor Finnegan (@cjf39) September 2, 2022

L'uomo, che non ha sparato nonostante che l'arma fosse carica, si era avvicinato alla Kirchner in mezzo alla folla in attesa per salutarla e chiederle un autografo per un libro autobiografico. Centinaia di attivisti si sono radunati dalla scorsa settimana davanti all'abitazione di Cristina Kirchner, 69 anni, accusata di frode e corruzione relative all'aggiudicazione di appalti pubblici nella sua roccaforte di Santa Cruz (sud), durante i suoi due mandati presidenziali (2007-15).

L'accusa ha chiesto una condanna a 12 anni di reclusione e l'ergastolo. L'attacco al vicepresidente è stato condannato dalla coalizione di opposizione Insieme per il cambiamento, che ha chiesto un'indagine sui fatti, oltre che dal governo. Solidarieta' alla vicepresidente e' arrivata anche dal presidente venezuelano Nicola Maduro.