Un uomo ha dato in escandescenze ed è stato arrestato

·1 minuto per la lettura
Sradica crocefisso
Sradica crocefisso

Un uomo di 46 anni è stato arrestato per aver sradicato un crocefisso, picchiato il parroco e tentato di rubare la pistola agli agenti. L’accusa è di tentata rapina e oltraggio a pubblico ufficiale. Il fatto è accaduto il 18 ottobre 2020 alle ore 17 nella chiesa di San Giovanni Maria Vianney nel quartiere della Borghesiana, a Roma.

Uomo sradica crocefisso

Un 46enne è entrato nella parrocchia, ha tentato di sradicare il crocefisso e, quando il parroco ha cercato di fermarlo, ha iniziato ad aggredirlo colpendolo con dei pugni al volto e spingendolo. L’uomo ha quasi buttato per terra il parroco che, alla fine, è stato aiutato da un collaboratore ed è riuscito a bloccarlo e portarlo verso l’uscita. Il 46enne continuava a tirare calci contro le persone e la porta. Sul posto sono arrivati gli agenti di polizia della sezione Volanti. Quando li ha visti ha continuato ad inveire contro il parroco e gli stessi poliziotti.

L’uomo si è scagliato contro gli agenti, minacciandoli di morte. Poi si è lanciato contro di loro per picchiarli e nella colluttazione ha cercato di sfilare la pistola di ordinanza. L’agente se ne è subito accorto e lo ha bloccato prima che riuscisse a prenderla. Il 46enne era palesemente alterato e il suo comportamento era del tutto irrazionale. Se fosse riuscito a rubare la pistola sicuramente l’avrebbe usata contro gli agenti. Fortunatamente non ci è riuscito ed è stato evitato il peggio. L’uomo ha continuato ad urlare e dimenarsi anche sulla volante, poi è stato arrestato.