Un uomo di 80 anni ha ucciso la moglie di 61 anni

·1 minuto per la lettura
Carabinieri
Carabinieri

Un uomo di 80 anni, Vito Cangini, ha ucciso la moglie Natalia Kyrychok di 61 anni a Fanano di Gradara. Era convinto che lei lo tradisse.

Fanano di Gradara, 80enne uccide la moglie: pensava che lo tradisse

Un uomo di 80 anni ha ucciso a coltellate la moglie di 61 anni nella notte tra Natale e Santo Stefano, nella loro abitazione di Fanano di Gradara. La vittima era Natalia Kyrychok e faceva la cameriera in un ristorante. Era in Italia da più di 20 anni e si era sposata con Vito Cangini, incensurato. L’uomo era convinto che lei lo tradisse. Quando i carabinieri lo hanno raggiunto nella sua abitazione, l’uomo ha subito ammesso tutto.

Fanano di Gradara, 80enne uccide la moglie: l’allarme

Nella giornata di Santo Stefano, dopo aver commesso l’omicidio, Vito Cangini ha vagato tutto il giorno per il suo paese, fermandosi in diversi locali per bere fino ad ubriacarsi. Alla sera, il titolare del ristorante dove lavorava Natalia Kyrychok ha lanciato l’allarme, perché non l’ha vista arrivare al lavoro e non ha ricevuto nessuna risposta al telefono.

Fanano di Gradara, 80enne uccide la moglie: la scoperta

Dopo aver ricevuto l’allarme, i militari sono andati a casa della donna e hanno scoperto quello che era accaduto. Il corpo di Natalia Kyrychok è stato trovato sul pavimento della camera da letto. Secondo i primi accertamenti la donna avrebbe ricevuto almeno 4 coltellate al petto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli