Un uomo di origini messicane è stato ricoverato in codice rosso all’ospedale San Martino di Genova

Un esemplare di balestra "basic"
Un esemplare di balestra "basic"

Trafitto al petto da una freccia scagliata da una balestra di un uomo irritato per il chiasso in strada: 40enne morto durante l’operazione in ospedale. I media spiegano che un uomo di origini peruviane è stato ricoverato in codice rosso al San Martino di Genova. La vittima si trovava ricoverata in in gravissime condizioni presso il nosocomio della città con la Lanterna dopo un terribile incidente occorsogli in strada nella notte del primo novembre, quando è stato trafitto al torace da una freccia sparata da una balestra.

Trafitto al petto da una freccia

Purtroppo e stando alle ricostruzioni dei media che mutuano le azioni degli inquirenti pare che non si sia trattato di un incidente ma di un crimine. Il 30enne in questione infatti sarebbe stato ferito a morte in seguito ad una aggressione nel centro storico, in Vico delle Mele. E chi lo avrebbe aggredito scagliandogli fin nel petto quel dardo?

Troppo chiasso, e lui ha scoccato

Un uomo italiano di circa 60 anni che è stato poi disarmato dai carabinieri e arrestato con l’accusa di tentato omicidio. E il motivo? L’aggressore “sarebbe stato svegliato dalle urla provenienti dalla strada ed esasperato avrebbe imbracciato la balestra”. La vittima è stata soccorsa da un’automedica e dall’ambulanza Misericordia 702 che ha trasportato il ferito, ancora con la freccia conficcata nel petto.