Un uomo ha rubato dei cornetti e ha lasciato un messaggio

·1 minuto per la lettura
Ruba cornetti
Ruba cornetti

Un uomo ha rubato dei cornetti in un bar, ma ha lasciato un biglietto con cui ha spiegato di non avere soldi. Il pasticcere gli ha offerto un lavoro.

Ruba cornetti e lascia un biglietto “ho fame, non ho soldi”: il servizio a Mattino Cinque

Nella puntata di Mattino Cinque, andata in onda oggi, giovedì 14 ottobre, è stata raccontata una storia molto toccante, con un bellissimo lieto fine. In un bar di Pisa era stato lasciato un vassoio di paste e cornetti, pronti per il giorno dopo. Un uomo ha rubato il vassoio e la mattina dopo il titolare si è reso conto del furto. Il proprietario ha raccontato di essersi arrabbiato nell’immediatezza dei fatti, ma poi qualcosa è cambiato, per il gesto inaspettato della persona che aveva rubato.

Ruba cornetti e lascia un biglietto “ho fame, non ho soldi”: il messaggio

L’uomo è tornato nel bar in cui aveva rubato i cornetti e ha lasciato un biglietto, con dentro dieci euro. “Buongiorno, mi scusi, l’altra mattina avevo fame e non avevo soldi. Grazie” ha scritto in un foglio. Il proprietario è rimasto molto colpito da questo gesto e ora sta cercando questa persona. “È una cosa che ci ha colpito molto” ha spiegato, dopo aver capito che probabilmente si è trattato di un furto fatto per disperazione.

Ruba cornetti e lascia un biglietto “ho fame, non ho soldi”: un pasticcere gli offre un lavoro

Un pasticcere della città, dopo essere venuto a conoscenza della storia tramite i social, ha deciso di offrire un lavoro a questa persona, di cui per il momento non si conosce l’identità. “Noi faremo un cartello che appenderemo fuori e speriamo di riuscire a offrire a questa persona un lavoro. A una persona con tanta dignità è anche giusto dare un’altra possibilità” ha dichiarato il proprietario del locale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli