Un uomo si è infettato di un raro ceppo di influenza suina

·1 minuto per la lettura

AGI - Le autorità sanitarie canadesi hanno segnalato il primo caso nel Paese di un essere umano infettato dal virus H1N2, un raro ceppo di influenza suina. Il caso, rilevato nella provincia occidentale dell'Alberta a metà ottobre, sembra isolato "e non vi è alcun rischio" per i cittadini, hanno detto in un comunicato i funzionari sanitari locali.

"Questo è l'unico caso di influenza riportato in Alberta finora in questa stagione influenzale", si legge nella dichiarazione. Il paziente ha manifestato lievi sintomi simili all'influenza, "è stato testato e poi si è rapidamente ripreso. Non ci sono prove in questo momento che il virus si sia diffuso ulteriormente".

I funzionari sanitari canadesi stanno esaminando la provenienza del virus, per verificare che non si sia diffuso. Dal 2005 sono stati segnalati solo 27 casi in tutto il mondo di persone infettate dall'H1N2, da non confondere con il più comune virus dell'influenza suina H1N1.

Il ceppo H1N2 non è una malattia legata al cibo e non è trasmissibile agli esseri umani mangiando carne di maiale o altri prodotti suini, hanno detto i funzionari, "questo è un raro tipo di influenza negli esseri umani, tipicamente acquisito dall'esposizione a suini infetti e non si diffonde facilmente da uomo a uomo".