Un uomo ha speronato un auto della polizia e aggredito due vigilesse

no credit

AGI - Due agenti della polizia locale sono state aggredite ieri in via Ponchielli a Scicli. Erano sul posto a seguito di un incendio. Secondo quanto riferisce il Comune siciliano un uomo già noto alle forze dell'ordine ha prima speronato l'auto della polizia di Scicli, poi avrebbe sbarrato la strada.

Sceso dall'auto ha sferrato dei pugni all'auto di servizio della municipale, aggredendo fisicamente le due agenti in servizio che soccorso hanno riportato una prognosi di 8 giorni ciascuna. Il motivo dell'aggressione sarebbe la pretesa che gli venisse annullato un verbale per una sosta vietata in stalli riservati alle moto. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Modica che hanno arrestato l'uomo.

Del caso si è occupata anche la Cisl Fp Ragusa-Siracusa con il segretario generale Daniele Passanisi e la coordinatrice fella polizia locale Maria Rosa Portelli che hanno definito l'aggressione "ignobile e ingiustificabile" e richiesto "maggiore attenzione dello Stato verso gli operatori di polizia locale e le attività che questi svolgono. Tutto ciò non è ammissibile e come sindacato alziamo la voce affinché episodi del genere non passino sotto traccia".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli