Un uomo ha ucciso il gatto dopo che l'animale lo aveva graffiato

polizia municipale

È davvero terribile quanto successo nella mattinata di sabato 13 giugno a Vado Ligure, in provincia di Savona, dove un uomo ha ucciso il proprio gatto dopo che l’animale lo aveva graffiato.

Uccide gatto schiacciandolo tra le ante del portone

Nella mattinata di sabato 13 giugno un uomo ha ucciso il proprio gatto a Vado Ligure, Savona, sotto gli occhi del figlio di quindici anni e molti altri testimoni. In base ad una prima ricostruzione dei fatti sembra che l’animale avesse graffato l’uomo e quest’ultimo, preso dall’ira, ha reagito in un modo davvero terribile. Nonostante le grida del figlio che scongiurava il padre di non fare del male al gatto, l’uomo ha schiacciato ripetutamente l’animale tra le ante del portone di casa di fronte a numerosi passanti.

Una scena terribile in seguito alla quale è intervenuta una pattuglia della polizia locale che sta facendo tutti gli accertamenti del caso per ricostruire la dinamica dell’accaduti. L’uomo, in stato di agitazione, è stato in seguito trasportato con un’ambulanza della Croce Rossa presso l’ospedale San Paolo di Savona e la sua posizione è al vaglio degli agenti che hanno già fatto sapere che molto probabilmente procederanno con la denuncia a piede libero per maltrattamento di animali.

L’uomo, di circa 40 anni, ricordiamo, è stato portato in codice giallo in ospedale non per le ferite, bensì la missione dell’ambulanza della Croce Rossa di Vado è stata classificata come “psichiatrica”.