Un webinar del Comites Olanda sulla Liberazione

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 26 apr. (askanews) - "Ci siamo battuti e ci battiamo perché i giovani diventino e restino sempre uomini liberi, pronti a difendere la libertà e quindi la loro dignità. Nei giovani noi abbiamo fiducia" Con queste parole di Sandro Pertini si apre il webinar "Liberazione: Ieri, Oggi, Domani?" organizzato dal Comites Olanda.

Uno spazio in cui sono state condivise esperienze, come quella del nonno di Federico Van Stegeren, meglio conosciuto in radio come Federico l'Olandese volante, il cui padre, secondo le rievocazioni di famiglia avrebbe contribuito alla rapina della banca d'olanda del '44 per finanziare la resistenza, oppure quella di Osvaldo Valenti e Luisa Feridi, fucilati senza processo, raccontata dal documentarista Luca Martera. Storie di emigrati italiani in Olanda, considerati in quegli anni amici/nemici degli olandesi. Amici perché forza lavoro, nemici perché alleati dei tedeschi nella prima fase della guerra, come ha raccontato Daniela Tasca.

Particolarmente toccante il discorso dell'ambasciatore italiano nel regno dei Paesi Bassi, S.E. Giorgio Novello che ha ricordato, con voce rotta dall'emozione, che i valori fondanti della nostra costituzione hanno avuto il loro seme proprio in quei giorni.

L'europarlamentare Camilla Laureti, ha avuto modo di ricordare la figura di David Sassoli, la cui vita è stata pervasa da valori di uguaglianza democrazia e solidarietà, sollecitata dalla presentazione dell'idea progettuale che porta proprio il nome del compianto presidente del Parlamento Europeo. Il progetto "David Sassoli", ancora in fase embrionale, si esprimerà in una serie di tavole rotonde da realizzare attraverso i COMITES e le associazioni Italiane europee, coinvolgendo anche il mondo imprenditoriale Italiano all'estero, in cui verranno discussi ed analizzati i punti salienti dell'esperienza migratoria. Dai temi sociali a quelli lavorativi, dalla struttura sanitaria a quella educativa, dal comparto pensionistico a quello fiscale, ma non solo. Gli argomenti oggetto di trattazione saranno frutto del contributo e delle idee dei partecipanti, che già ieri si sono mostrati molto entusiasti dell'idea.

L'importanza di una rinascita come popolo partendo dal senso comune e dal senso civico è stata, invece, sottolineata da Isabella De Monte, già Europarlamentare e senatrice della Repubblica.

Durante il webinar, molto partecipato, su idee e opinioni circa liberazione nel suo passato, nel suo presente e nel suo futuro si sono avvicendati il deputato della Repubblica Massimo Ungaro, il deputato Regionale Daniele Ognibene, il consigliere comunale di castel Gandolfo Tiziano Nutile ed il presidente uscente del CGIE Michele Schiavone.

Un momento importante di confronto, chiusosi con il discorso sulla costituzione di Pietro Calamandrei: "Questo è un testamento, un testamento di centomila morti. ... andate lì, o giovani, col pensiero, perché lì è nata la nostra Costituzione", un incontro fortemente voluto in una data simbolica che, per il Comites Olanda ha segnato il punto di partenza di una serie di attività che vedranno la luce nei prossimi 5 anni, nel segno della libertà e della Costituzione.

Per rivedere il webinar https://fb.watch/cDmDiudSIO/

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli