Una 35enne del Regno Unito scivola in una pozza di bevande, cade malamente e incolpa il gestore

·1 minuto per la lettura
Covid matrimonio zona gialla
Covid matrimonio zona gialla

Matrimonio quasi rovinato, due operazioni chirurgiche, un lungo stop lavorativo e mano alle carte bollate nel Regno Unito, dove una 35enne si rompe il gomito in discoteca la sera prima delle nozze e chiede 176mila euro di danni al locale in cui stava festeggiando.

Si rompe il gomito in discoteca, vuole i danni per l’incuria degli organizzatori

Per quella caduta a suo dire innescata dall’incuria degli organizzatori Cara Donovan vuole 150mila sterline, pari a circa 176mila euro. La donna afferma di essere scivolata in una “pozzanghera” di beveraggi caduti a terra durante i festeggiamenti .

Scivola in una pozza di beveraggi e si rompe il gomito in discoteca: 35enne vuole i danni

Insomma, Cara asserisce che fra l’incuria della società organizzatrice e la caduta che le è costata la frattura del gomito vi è un preciso nesso causa-effetto ed ha denunciato l’accaduto. L’incidente è avvenuto in una discoteca a Leez Priory, nell’Essex. Si tratta di una location esclusiva all’interno di un palazzo storico del XVI secolo.

Va a ballare nella discoteca vistata dalla Regina, si rompe il gomito e vuole i danni

Perfino la Regina Elisabetta aveva visitato quel parco di 40 acri a Great Leighs, vicino a Chelmsford, posto votato come “miglior luogo per matrimoni del Regno Unito”. Cara è un’insegnante di sostegno che abita vicino Londra, a Romford, e per quella brutta cadita in cui era incappata a settembre 2018 ha deciso di fare causa alla alla Country House Weddings Ltd, la società che gestisce il locale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli