Una 43enne è stata sequestrata e stuprata la notte di Natale

·1 minuto per la lettura
donna violentata sequestrata
donna violentata sequestrata

Dramma per una donna originaria di Burso Arstizio. La quarantatreenne si era recata a casa di un uomo per un’offerta di lavoro, ma è stata sequestrata e ripetutamente violentata la notte di Natale. Un conoscente, non avendo più contatti, ha avvertito le forze dell’ordine. Gli agenti hanno fatto irruzione nell’abitazione e hanno salvato la vittima.

Il sequestro e le violenze

La donna aveva ricevuto un’offerta di lavoro come colf. Sperando di essere assunta e guadagnare qualche soldo in questo momento di difficoltà economica si è recata a casa del presunto offerente alla vigilia di Natale. Lì ha avuto inizio il suo incubo. Il trentanovenne l’ha subito immobilizzata e violentata.

Soltanto dopo diverse ore un conoscente, che era a conoscenza dell’incontro ma non aveva più ricevuto messaggi dalla donna, si è insospettito e ha contattato le forze dell’ordine. L’uomo, all’arrivo degli agenti, ha tentato di non farli entrare. I poliziotti hanno trovato la vittima ancora legata e imbavagliata, riversa a terra. In casa sono state trovate anche sostanze stupefacenti.

Il trentanovenne è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale e sequestro di persona.