Una 58enne del Regno Unito avrebbe abusato del farmaco fino ad avere una insufficienza epatica

·1 minuto per la lettura
Il Lemsip, il farmaco con cui avrebbe esagerato la donna
Il Lemsip, il farmaco con cui avrebbe esagerato la donna

Troppe medicine per curare quella costipazione toracica ed è finita in tragedia, con una donna del Regno Unito morta per overdose di paracetamolo. I media stanno svelando la triste e tremenda vicenda risalente a Natale di una 58enne del Lancashire che avrebbe abusato del farmaco fino ad avere una insufficienza epatica e spirare in ospedale.

Donna morta per overdose di paracetamolo

La donna, Joan Ita Bergin, aveva una tosse insistente ed un costante dolore al petto e secondo quanto spiega il Mirror avrebbe abusato del Lempis, il medicinale a base di paracetamolo che in dosi congrue si usa in questi casi. I fatti sono avvenuti a Lostock Hall e la donna, che stava male da una settimana, il giorno di Natale ha cominciato a vomitare bile ed è stata portata d’urgenza al Royal Preston Hospital. Il figlio Matthew ha spiegato ai media che sua madre pare avesse ammesso con i medici di aver esagerato con la posologia, prendendo molto più che la dose raccomandata di paracetamolo e bevendo una bustina di Lemsip ogni quattro ore.

Resi noti i risultati dell’indagine

I suoi enzimi epatici però avevano rivelato il danno, un danno irreversibile, tanto che il 7 gennaio la donna era morta. La procura aveva aperto un’inchiesta sul decesso e pochi giorni fa, giovedì 21 aprile, sono stati presentati i risultati: la donna è morta “per insufficienza multiorgano causata da overdose non intenzionale di paracetamolo“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli