Una bellicosa nonnina siciliana arriva davanti ai ragazzini imbracciando un’arma da fuoco

Carabinieri intervenuti contro una nonna "armata"
Carabinieri intervenuti contro una nonna "armata"

In Sicilia la vicenda surreale del troppo chiasso dei bimbi in strada per cui un’anziana che abita nei paraggi ed a portata dei loro schiamazzi li minaccia con il fucile. A Licodia Eubea, un piccolo comune della città metropolitana di Catania, una  bellicosa nonnina ultra settantenne si è presentata davanti ai ragazzini imbracciando un’arma da fuoco poi risultata essere scarica.

Minaccia bimbi in strada con il fucile

Insomma, lo scenario è quello solito e molto consueto specie in estate praticamente in ogni città italiana e del mondo: un gruppo di ragazzini che spensieratamente gioca con discrezione acustica tale da essere udito in Slovacchia e qualcuno, di solito anziani o lavoratori non in ferie, che diventa idrofobo. In questo caso la nonnina a passare dalle parole ai fatti non ci ha messo molto: dopo una serie di rimproveri verbali ci è andata spiccia presentandosi davanti ai minori armata di fucile.

L’allarme dei passanti e l’arrivo dei Carabinieri

La 77enne residente nel comune etneo è stata identificata e denunciata dai  carabinieri della territoriale, allertati dai genitori dei ragazzini e da alcuni passanti, per omessa custodia di armi e munizionamento. I media spiegano che un equipaggio della Stazione di Licodia Eubea è intervenuto sul posto chiedendo spiegazioni all’anziana. La donna ha ammesso il possesso dell’arma e il fatto di averla esibita ai ragazzi, precisando però che era scarica e di non averla puntata.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli