Una bimba di due anni è morta in un incendio in casa nell'Agrigentino

·1 minuto per la lettura

AGI - Una bambina di due anni, Ginevra Manganello, è morta nell'incendio divampato stasera fa a Palma di Montechiaro, in provincia di Agrigento, in via San Giuseppe, nel centro della città. Le fiamme hanno divorato un appartamento all'interno di un edificio di più piani. Una famiglia è stata sgomberata. Fin dai primi istanti era stata la mamma della piccola a lanciare l'allarme, dicendo che la stessa era rimasta all'interno dell'appartamento.

Nell'edificio di due piani di via San Giuseppe vivevano nove persone, stando a quanto comunicato dal sindaco Stefano Castellino. Sulle cause dell'incendio non c'è ancora piena chiarezza: se in un primo momento si era parlato di una fuga di gas, ora parrebbe più probabile l'ipotesi di un incendio dovuto a un problema elettrico forse scaturito da una stufa o da un condizionatore.

La procura della Repubblica di Agrigento ha aperto un'inchiesta. Sul luogo del rogo è arrivato il pm Maria Barbara Cifalinò. La palazzina verrà sequestrata per consentire lo svolgimento delle indagini.

La piccola, secondo una prima ricostruzione, stava al primo piano e dormiva quanto è scoppiato il devastante rogo. A lanciare l'allarme sarebbe stata la mamma che ai soccorritori ha detto che la figlia era rimasta all'interno.

I genitori che stavano al piano terra avrebbero tentato di salire, ma ormai il fuoco aveva divorato e invaso l'immobile e non è stata possibile raggiungerla. I vigili del fuoco hanno trovato il corpicino carbonizzato e non c'è stato nulla da fare. Sgomento nel paese, tra lo strazio di amici e parenti presenti. Una provincia provata quella di Agrigento: recentissima la tragedia di Ravanusa.  

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli