Una blogger accusa Michael Douglas, lui: "Bugie"

Adx/int4

Roma, 19 gen. (askanews) - Tornano d'attualità le accuse di molestie sessuali ai danni di Michael Douglas. Una blogger statunitense, Susan Braudy, ha raccontato che 32 anni fa, quando lavorava nello staff dell'attore, questo si sarebbe lasciato andare a comportamenti per i quali lei si è sentita "profondamente umiliata". "Pensavo - ha continuato - che potesse permettersi quello che voleva in quanto era un uomo molto potente. Utilizzava un linguaggio scurrile e faceva commenti sul mio corpo". La scrittrice ne ha parlato a Hollywood Reporter ricordando di come una volta si fosse masturbato di fronte a lei. L'attore in questo caso ha giocato d'anticipo. Sapendo dell'imminente pubblicazione del pezzo ha dato la sua versione dei fatti qualche giorno fa a Deadline Hollywood: "Non so da dove cominciare, è una completa bugia, una fabbricazione, nessuna verità". Allo stesso modo, ha respinto le accuse di averla ostracizzata a Hollywood, "è completamente falso". "Era una donna coinvolta nello sviluppo della mia società, e semplicemente non abbiamo avuto dei buoni risultati al tempo in cui era lì, così sono andato avanti. Non l'ho mai ostracizzata, se mi avessero chiamato dall'industria del cinema chiedendomi di lei, sarei stato onesto, ma non l'avrei mai ostracizzata".