Una candidata di FdI al parlamento siciliano è stata arrestata a Catania

Facebook

AGI - Arresti domiciliari per Barbara Mirabella, candidata alle Regionali per un posto da deputata all'Ars nelle liste di Fratelli d'Italia. Mirabella, ex assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione nella giunta del Comune di Catania presieduta da Salvo Pogliese, è accusata di corruzione.

L'arresto è avvenuto nell'ambito di un'inchiesta in cui sono coinvolti un medico e un imprenditore, per i quali il gip ha deciso una misura interdittiva. L'inchiesta è stata avviata dalla Squadra mobile della questura di Catania.

Il gip, nell'ambito dell'inchiesta coordinata dalla procura, ha disposto anche l'interdizione per 12 mesi nei confronti di Francesco Basile direttore dell'Uoc di Chirurgia dell'azienda ospedaliera San Marco per quattordici reati di falso, due reati di corruzione e du di concussione; sospensione (12 mesi) dall'attività imprenditoriale per l'imprenditore Giovanni Trovato per corruzione.