Una donna è stata aggredita da un cinghiale a Genova

Cinghiale
Cinghiale

Una donna è stata aggredita e morsa da un cinghiale in spiaggia. Il fatto è accaduto a Genova e la donna ha voluto lanciare un appello sui social per chiedere alle istituzioni di risolvere l’emergenza cinghiali.

Donna aggredita da un cinghiale in spiaggia: “Mi ha morso un braccio”

Una donna ha denunciato sui social network di essere stata aggredita da un cinghiale mentre era in spiaggia a Genova. Ha voluto richiamare l’attenzione delle istituzioni sull’emergenza cinghiali in Liguria. Nel post ha spiegato quello che è successo nella spiaggia di Sturla, lo scorso venerdì, intorno alle 19..45. Rossana Padoan Falcone, del circolo Pd di Portoria, ha visto il cinghiale avvicinarsi e aggredirla. “Sono stata aggredita da un cinghiale di media-grossa taglia solo, senza prole al seguito, e io non avevo fatto nulla per infastidirlo. Quando mi sono accorta della sua presenza vicino a me sono rimasta immobile come una statua sperando che mi superasse, e invece così non è stato mi ha morso il braccio. Ci troviamo in una situazione di emergenza di sicurezza pubblica” ha scritto nel post.

Non ci sono state conseguenze per la salute della donna

Fortunatamente non ci sono state conseguenze serie per la salute della donna, che è stata medicata e dovrà prendere “antibiotico tre volte al giorno, richiamo antitetanica e profilassi antirabbica per la quale sono previste tre somministrazioni“. La gravità della situazione riguarda il fatto che quella spiaggia “è notoriamente frequentata da famiglie con bambini, passeggini ed è attrezzata per i disabili. A mio avviso ritengo che il Comune dovrebbe vietare l’accesso alle spiagge di Sturla e Vernazzola, fino a quando sarà presente tale emergenza o perlomeno avvisare la cittadinanza del pericolo con apposita cartellonistica affissa nelle suddette spiagge“, come ha sottolineato la donna.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli