Una donna di Matera trasportata d'urgenza al Policlinico di Bari dopo il brutto e grave incidente

Brutta disavventura dal dentista per una donna
Brutta disavventura dal dentista per una donna

Va dal dentista ed “inghiotte” un ago da devitalizzazione: salvata in extremis, i media spiegano che una donna 45enne di Matera è stata trasportata d’urgenza al Policlinico di Bari dopo il brutto e grave incidente. Ma come era potuto accadere? Lo storico del fatto è chiaro: in buona sostanza la donna non aveva “inghiottito” ma inalato un ago per la devitalizzazione dentale della lunghezza di 4 centimetri .

“Inghiotte” un ago da devitalizzazione

Tutto era accaduto mentre la vittima si era recata dal dentista per una normale operazione di inertizzazione della sensibilità neurale di un dente. Ad un certo punto, forse a causa di un respiro troppo profondo o di un singulto con risucchio incontrollato, l’inimmaginabile problema che poteva anche condurre la donna a danni gravissimi per la sua salute.

L’intervento urgente sul polmone destro

I media spiegano che la donna di Matera è stata subito intubata e sottoposta a una endoscopia per consentire la rimozione del corpo estraneo. Ad operare con estreme velocità e e perizia è stata l’equipe della chirurgia toracica del Policlinico di Bari, diretta da Giuseppe Marulli. La 45enne vittima di un incidente nel corso di una visita odontoiatrica può ben dire si essere scampata alla morte: I medici hanno infatti accertato che l’ago utilizzato ed è andato a finire “nella via aerea attraversando la trachea e incuneandosi nel bronco inferiore del polmone destro”.