Una donna incinta si è suicidata a Torino

·2 minuto per la lettura
Ambulanza
Ambulanza

Una donna di 37 anni, al nono mese di gravidanza, si è suicidata lanciandosi dal nono piano della sua abitazione in piazza Adriano a Torino.

Torino, donna al nono mese di gravidanza si getta dalla finestra

Una donna di 37 anni, al nono mese di gravidanza, nella serata di mercoledì 26 gennaio, si è suicidata lanciandosi dal nono piano della sua abitazione in piazza Adriano, nel quartiere Cenisia. La donna, una commercialista, non aveva mai dato nessun segnale di malessere. Prima di gettarsi nel vuoto, era stata al telefono con una collega dello studio in cui lavorava. Stavano parlando tranquillamente, ma all’improvviso la sua collega non ha più sentito nulla.

Torino, donna al nono mese di gravidanza si getta dalla finestra: la collega ha dato l’allarme

La collega ha provato subito a chiamarla, poi si è preoccupata e ha lanciato l’allarme. L’intervento del 118 è stato immediato, ma purtroppo i sanitari non hanno potuto fare nulla se non constatare il decesso. Poche ore dopo la donna avrebbe compiuto 37 anni. In casa la polizia ha trovato un biglietto. Non si tratta di una lettera di addio, ma più che altro di un elenco di cose da fare indirizzato ai suoi colleghi.

Torino, donna al nono mese di gravidanza si getta dalla finestra: era molto stanca

Non si conoscono le motivazioni di questo gesto così tragico, ma l’ipotesi è che la donna fosse molto stanca e che provasse un senso di sopraffazione rispetto a tutti i suoi impegni, professionali e familiari. Nonostante fosse al nono mese di gravidanza, continuava a lavorare e le persone che la conoscevano hanno spiegato che era davvero molto stanca. Gli investigatori stanno cercando di ricostruire insieme al compagno della donna i suoi ultimi giorni di vita per comprendere il suo stato d’animo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli