Una donna in monopattino travolta e uccisa da un tir a Genova

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Genova, 8 feb. (askanews) - Primo incidente mortale su un monopattino a Genova. Una donna questa mattina nel quartiere di Marassi, all'incrocio tra corso De Stefanis e via Monticelli, è stata travolta e uccisa da un tir mentre era alla guida del suo monopattino. "L'incidente avvenuto oggi a Genova - sottolinea il Codacons in una nota - dimostra in tutta la sua drammaticità la pericolosità di tale mezzo di locomozione e l'assenza di regole a tutela della sicurezza degli utilizzatori e degli utenti delle strade".

"Le disposizioni normative vigenti relative ai monopattini - spiega il presidente del Codacons, Carlo Rienzi - non appaiono adatte a garantire la sicurezza stradale e non a caso in Italia si registra un incidente grave ogni 3 giorni che vede coinvolto proprio tale mezzo di locomozione. Le norme prevedono infatti una serie di limitazioni che è materialmente impossibile far rispettare, anche perché mancano i controlli, e non introducono obblighi a tutela della salute degli utilizzatori dei monopattini, come il caschetto protettivo per tutti, targatura e assicurazione".

"Un recente studio condotto negli Usa e pubblicato da Jama Surgery - prosegue Rienzi - ha rivelato inoltre che i monopattini elettrici risultano più pericolosi delle biciclette e fanno aumentare il rischio di traumi e incidenti. Crediamo - conclude il presidente del Codacons - sia più che mai urgente introdurre regole precise a tutela della salute degli utilizzatori e della sicurezza stradale, perché sta pericolosamente aumentando il numero di incidenti, morti e feriti a bordo di monopattini".