Una fuga si gas alla base del forte boato che ha spaventato l'intero quartiere

napoli esplosione casa

Questa mattina, 26 giugno, gli abitanti di via del Priorato, una delle traverse di via Salvator Rosa a Napoli, sono stati svegliati di soprassalto da una violentissima esplosione in un casa dovuta ad una fuga di gas. Una donna di 55 anni originaria dello Sri Lanka e residente nell’appartamento dove si è verificata l’esplosione è rimasta gravemente ferita. È stata prontamente trasportata in codice rosso all’ospedale Cardarelli.

Napoli, esplosione in una casa

Sul posto sono subito intervenuti i vigili del fuoco, la polizia, la protezione civile e la polizia municipale, tutti chiamati a gestire una situazione di grande difficoltà della quale ora sarà necessario accertare le cause. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, rientrando a casa la donna avrebbe acceso l’interruttore della corrente elettrica e tanto sarebbe bastato per innescare l’esplosione. La più classica delle fughe di gas, una bomba pronta ad brillare e la cui miccia sarebbe stata accesa inconsapevolmente dalla donna stessa.

I vigili del fuoco e la protezione civile stanno ora provvedendo alla messa in sicurezza dell’alloggio che avrebbe riportato ingenti danni strutturali. Le indagini andranno avanti finché non si accerteranno le cause della fuga di gas e si individueranno gli eventuali responsabili che potrebbero andare dai proprietari di casa stessi, all’azienda di erogazione del servizio fino ad eventuali addetti che nell’ultimo periodo potrebbero aver effettuato dei lavori di manutenzione all’impianto della casa esplosa a Napoli.