Una Lancia Delta HF Integrale da “pronto soccorso”

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 21 dic. (askanews) - Se siete appassionati di auto, e in particolare delle cosiddette youngtimer, il web è il posto giusto per voi. Tra blog, forum specializzati e social netowrk dovete solo scegliere la community che più vi aggrada, con i relativi personaggi. Così, bazzicando i garage virtuali di Instagram, chi segue le pagine "giuste" può incappare facilmente nelle foto di una Lancia Delta HF Integrale trasformata in una sorta di ambulanza dei ghiacci, con tanto di lampeggiante e scritta "Icebulance" sulle fiancate. Non una semplice caratterizzazione estetica, perché la vettura appartiene a un medico svizzero, ed è effettivamente dotata di defibrillatore e bombola di ossigeno.

Il dottore con la passione per le auto Il dottor Christian Knetsch deve avere più di un debole per le vetture italiane degli anni '80 e '90. Nel suo garage trovano infatti posto una Fiat Uno Turbo e diverse Panda 4x4, di cui il medico condivide spesso le foto sulla sua pagina Instagram "docgarage2014". L'ultima arrivata è "Bianca Neve", una Lancia Delta HF Integrale che Knetsch ha salvato dall'abbandono, ristrutturato e trasformato in una speciale "auto medica".

E' lo stesso proprietario a ricostruire la storia della sua Delta al magazine Classic Driver. Si tratta di una HF Integrale del 1990, una delle ultime prodotte prima dell'arrivo, nel 1991, della Evoluzione. L'auto è piuttosto rara, in quanto realizzata per il mercato svizzero, che aveva normative anti-inquinamento più severe rispetto all'Italia. E' quindi dotata di catalizzatore e conserva il precedente motore con distribuzione a 8 valvole, mentre le altre HF dell'epoca avevano il 2.0 turbo a 16 valvole ed erano prive di catalizzatore.

Una Delta unica Quando è stata acquistata, la vettura era malridotta, non funzionante e abbandonata in un fienile. Quindi, con soli 2mila franchi svizzeri (circa 1.800 euro), Knetsch è riuscito a coronare il suo sogno di possedere una Lancia Delta Integrale, per poi iniziare la fase di restauro. Il motore è stato completamente ricostruito dagli specialisti della Swiss Kaktus Racing, e carrozzeria e interni sono stati riportati al loro splendore originario.

Sarà stata deformazione professionale, o la livrea completamente bianca della Delta (compresi i cerchi Speedline Montecarlo), ma Knetsch non ha resistito alla tentazione di trasformare la vettura in qualcosa di unico. Quindi ecco comparire un lampeggiante sul tetto, scritte rosse "Icebulance" lungo le fiancate, e all'interno defibrillatore portatile e bombola dell'ossigeno.

Pronta per il ghiaccio A fine febbraio la Delta, nella sua veste da auto medica, era pronta a farsi scattare foto e a far divertire gli appassionati sul lago ghiacciato di Saint Moritz, in occasione del concorso di eleganza The Ice, ma l'arrivo del coronavirus ha annullato l'evento.

La prossima edizione della manifestazione - covid permettendo - è in programma per il 27 febbraio 2021. Nel frattempo, la Icebulance è già stata avvistata sul web mentre si scalda con traversi e testacoda sul ghiaccio.