Una lite domestica sfocia nell’ennesimo tentativo di femminicidio con gesto estremo a seguire

·1 minuto per la lettura
I carabinieri sono intervenuti sull'ennesimo tentato femminicidio
I carabinieri sono intervenuti sull'ennesimo tentato femminicidio

Ancora un tentativo di femminicidio a Torino, dove un ragazzo accoltella la compagna e tenta il suicidio: sono gravi entrambi dopo una furiosa lite domestica sfociata in tragedia. Nell’entrorerra del capoluogo piemontese un 23enne ha accoltellato la sua compagna di soli 21 anni ferendola in modo grave. Tutto è accaduto venerdì 25 settembre in una abitazione in un condominio in via Martiri d’Italia in quel di Caluso, piccola cittadina nell’area del Canavese.

Accoltella la compagna e tenta il suicidio bevendo della varechina: dramma a Caluso

Poi l’autore del tentato femminicidio ha cercato di togliersi la vita ingerendo della varechina e provocandosi ustioni che lo hanno costretto ad un ricovero in condizioni gravi. Entrambi i protagonisti della tragedia sono di nazionalità nigeriana e i bollettini medici non ufficiali e mutuati dai media delle ultime ore li danno in pericolo di vita.

Carabinieri in azione dopo che un 23enne ha accoltellato la compagna e tentato il suicidio

Sul posto, dopo l’allarme lanciati dai vicini, erano intervenute diverse pattuglie dei Carabinieri della territoriale che hanno iniziato a ricostruire fasi e dinamiche del crimine. L’aggressione sarebbe avvenuta intorno alle 21.30, quando il 23enne ha afferrato un coltello da cucina ed ha colpito la compagna con più di un fendente.

La crede morta dopo aver accoltellato la compagna e tenta il suicidio: 23enne rischia un’accusa per femminicidio

Poi, vedendola riversa in una pozza di sangue e credendo probabilmente di averla uccisa, ha preso la varechina che era in casa e ne ha ingerito un grosso quantitativo. In caso di esito fatale della sua violenza l’uomo rischia un’accusa pesantissima.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli