Una lite in famiglia ha permesso di scoprire un arsenale a Napoli

·1 minuto per la lettura

AGI - La polizia a Napoli è intervenuta in un'abitazione in vico Melofioccolo per una lite familiare e hanno rinvenuto un revolver calibro 32, una pistola Beretta con 10 cartucce rubata nel 1989, 48 cartucce di diverso calibro e una spada katana con una lama della lunghezza di circa 70 cm; trovati anche 15 cellulari e due tablet di cui i presenti non hanno saputo giustificare la provenienza. Salvatore Martinelli, già ai domiciliari per reati contro il patrimonio, e il padre Vincenzo, napoletani di 29 e 55 anni con precedenti di polizia, e una 52enne napoletana, sono stati arrestati per detenzione illegale di armi e ricettazione. 
 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli