Una lite fra giovanissimi capoverdiani finisce nel sangue e l’aggressore è stato fermato

La Polizia di Stato indaga sull'accoltellamento
La Polizia di Stato indaga sull'accoltellamento

Dramma della violenza nella capitale con un ragazzino di 15 anni che viene accoltellato a Roma, il giovane è in gravi condizioni in un ospedale capitolino. I media locali parlano di una lite fra giovanissimi capoverdiani che è finita nel sangue e spiegano che l’aggressore è stato fermato ed è stato interrogato per ore dagli inquirenti per chiarire cause e dinamiche esatte del dramma.

Ragazzino di 15 anni accoltellato a Roma

La vittima è stata ricoverata in ospedale in codice rosso e sarebbe addirittura in pericolo di vita dopo essere stato accoltellata ad un braccio. L’aggressore è un 16enne connazionale della vittima. Sempre secondo quanto spiegano i media quella brutale aggressione è avvenuta in viale Giulio Cesare, per l’esattezza all’altezza della fermata della metro Lepanto, nel quartiere Prati, a Roma.

Aggressore fermato poco dopo il fatto

Gli agenti della Polizia di Stato intervenuti dal vicino Commissariato stanno cercando di capire perché e in che contesto il 15enne sia stato ferito. Le ragioni del crimine sono ancora tutte da chiarire. L’aggressore si era infatti allontanato assieme ad altri tre amici ma era stato fermato poco dopo. stato poi fermato. Dal canto suo il ragazzino era stato soccorso da una unità dell’Ares 118 e condotto all’ospedale Bambino Gesù.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli