Una madre chiede disperatamente l’arresto del figlio: “Mi ucciderà”

Madre chiede arresto del figlio

Una madre disperata si è incatenata davanti al Tribunale di Nocera Inferiore per chiedere a gran voce l’arresto del figlio, temendo che potesse ucciderla. Solo poche ore prima quest’ultimo aveva tentato di far esplodere la sua casa.

Madre chiede l’arresto del figlio

Una situazione insopportabile quella vissuta dalla donna, vittima del figlio 30enne tossicodipendente e pregiudicato che da tempo la maltrattava. Per questo l’aveva denunciato in passato e su di lui pendeva un divieto di avvicinamento a lei.

L’ultimo gesto del ragazzo, agli arresti domiciliari presso dei parenti che abitano vicino alla madre, stava per essere fatale. Fonti locali riportano infatti che l’uomo sarebbe entrato nell’appartamento della donna e del fratello minore ad Angri con una spranga di ferro. Qui avrebbe messo una bombola del gas, con l’intento di far esplodere l’abitazione.

Dopo il folle gesto, è poi stato fermato dalle Forze dell’Ordine che sono riuscite a scongiurare il peggio. Di qui la richiesta della madre fuori dal Tribunale, che implorava il suo arresto affermando che il figlio l’avrebbe uccisa prima di ogni altra cosa. “Aspettano la mia morte per riportarlo in carcere?“, avrebbe urlato.

Un appello che non è rimasto inascoltato, tanto che dopo poche ore i Carabinieri hanno ascoltato le istanze della donna. Di fronte al suo racconto, il sostituto procuratore ha chiesto al gip di disporre l’arresto per il giovane, che è stato immediatamente condotto in carcere. Su di lui pende già un procedimento penale, relativo ad una rapina in una farmacia e in un negozio.