Una Nato sempre più divisa celebra a Londra i suoi 70 anni -4-

Mos

Roma, 2 dic. (askanews) - Il tema, in particolare, dei rapporti con la Russia è divisivo e, mentre la Francia vuole operare per un miglioramento dei rapporti, realtà come i paesi Baltici e la Polonia, vedono Mosca come una minaccia soprattutto dopo l'annessione della Crimea. Ma il summit dovrebbe anche sancire un allargamento del campo d'azione, inserendo per la prima volta in un documento la Cina.

A rendere poi ancora più disagevole il clima a Londra sarà anche il fatto che la Gran Bretagna è al centro di una dura campagna elettorale. Il leader del Labour Jeremy Corbyn, che in passato aveva chiesto la chiusura della Nato, si è allineato alle dichiarazioni di Macron per un cambiamento di direzione nella Nato, "a partire dalla necessità di de-escalare il conflitto con la Russia e di dare una prospettiva più ampia sulle questioni più gravi e sulle minacce alla nostra sicurezza comune". (Segue)