Una nuova app consente ai non udenti di comunicare al telefono

Ludovico Luongo
·1 minuto per la lettura

AGI - In Italia, d'ora in poi, anche le persone non udenti potranno effettuare delle telefonate avvalendosi in tempo reale di un interprete nella lingua dei segni.

A Ravenna, grazie all'iniziativa della cooperativa 'Service & Work', è stata presentata 'Tellis', una app gratuita per smartphone, tablet e pc: alla persona non udente basterà comporre il numero della persona desiderata e tramite videochiamata l'interprete LIS tradurrà i segni in voce e viceversa oppure tramite labiolettura per i sordi oralisti. 

"Gli interpreti Lis vengono selezionati tra professionisti altamente qualificati e sono messi a disposizione dalla cooperativa 'Service & Work' che da anni lavora in questo genere di servizi", spiegano Matilde Pirazzini e Celeste Pirazzini, collaboratrici della cooperativa e membri del gruppo di lavoro per il progetto Tellis, all'interno del quale è presente anche Andrea Leotardi, tecnico informatico.

Gli utenti di Tellis - spiega Marian Manea, presidente della cooperativa - possono usufruire di un video-interprete su appuntamento oppure senza appuntamento negli orari di apertura del servizio: telefonando o recandosi di persona presso sportelli di enti pubblici e privati. Per garantire una sempre maggiore realizzazione delle potenzialità di Tellis - aggiunge - stiamo valutando di creare sinergie con diverse istituzioni affinché il servizio diventi stabile e a completa disposizione in primis per i cittadini sordi - conclude il presidente - che potranno così avere pari opportunità comunicative e relazionali con le persone udenti, conducendo una vita qualitativamente migliore e indipendente".