Una nuova perturbazione porta piogge, temporali e neve

Cristiano Minichiello / Agf

AGI - Condizioni meteo al momento stabili in Italia, con qualche residuo fenomeno sulle regioni meridionali. Ma nelle prossime ore un nuova perturbazione si avvicinerà al Mediterraneo portando un'intensa fase di maltempo. A prevederlo sono gli esperti del Centro Meteo Italiano, secondo cui il vortice depressionario porterà  piogge, temporali ma anche neve su Alpi e Appennino, accompagnato da un generale calo termico.

Già da oggi pomeriggio è prevista nuvolosità in aumento al nord, con deboli piogge sulla Liguria orientale. In serata ulteriore peggioramento con precipitazioni sparse che nella notte potrebbero diventare temporali e nubifragi. Nuvole in aumento anche al centro con piogge in serata a partire dai  settori tirrenici; al sud e sulle isole qualche pioggia su Sardegna, Sicilia e Calabria.

Per domani

Al nord al mattino tempo perturbato specie sui settori centro-orientali con piogge e temporali anche intensi; al pomeriggio ancora acquazzoni a Nord-Est, in serata graduale miglioramento salvo residue piogge su Triveneto e Romagna.

Al centro piogge e temporali sparsi su tutti i settori, più intensi sul versante tirrenico con rischio di nubifragi. Al pomeriggio ancora tempo instabile con piogge e acquazzoni diffusi, più deboli sulle coste adriatiche. Neve in calo fin verso i 900-1000 metri nelle ore notturne. Al sud e sulle isole tempo in peggioramento con piogge e temporali sparsi, anche intensi sulla Campania, più asciutto tra Calabria e Sicilia. Al pomeriggio tempo instabile o perturbato con precipitazioni diffuse, più intense sui settori tirrenici. Neve in calo in Appennino fin verso i 1400-1500 metri.

Allerta per la Sardegna

In Sardegna scatta alle 15 di oggi l'allerta meteo diffusa dalla protezione civile regionale per piogge e temporali, attesi fino alle 12 di domani, martedì 22 novembre. Le precipitazioni si annunciano abbondanti sui rilievi e nella parte occidentale dell'isola.

Dalle 20, inoltre, e per l'intera giornata di domani s'intensificherà il vento, che soffierà da sud-ovest sino a burrasca, con raffiche di tempesta sulle coste e sui crinali. Le zone più colpite saranno quelle ovest e nord della Sardegna. Saranno molto agitati il mar di Sardegna e le Bocche di Bonifacio. Dalle 21 di oggi si prevedono mareggiate a partire dalle coste esposte a sud-ovest a quelle a nord-ovest. La protezione civile ha diramato anche un avviso di criticità moderata (codice giallo) per rischio idraulico e idrogeologico che dalle 15 interesserà tutta la Sardegna, con l'eccezione della parte centro-orientale.