Una nuova sede milanese per il Corpo di soccorso CISOM

Lme

Milano, 19 ott. (askanews) - Una nuova sede milanese per il Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine di Malta, conosciuto con l'acronimo CISOM.

Da 45 anni io Corpo, con oltre 4.500 volontari - generici, medici, infermieri, psicologi, farmacisti e sacerdoti - e 150 gruppi e sezioni operative, affianca e sostiene, in Italia e all'estero, gli interventi della Protezione Civile e dei servizi socioassistenziali e di soccorso ai bisognosi.

"La necessità di avere una nuova sede operativa a Milano - spiega l'avvocato Carlo Settembrini Sparavieri Trabucchi - nasce dall'implementazione delle attività di formazione, soccorso e assistenza e dall'aumento dei materiali impiegati. Nella sua versatilità, Spazio CISOM offre al suo interno gli ambienti necessari per il materiale e per i mezzi - tra cui il nuovo Ambulatorio Medico Mobile - nonché per gli uffici di segreteria, per le stanze dei volontari e per le aule per i corsi di formazione aperti ai volontari iscritti e a tutti coloro a cui interessa partecipare. I volontari di Milano sono pronti e formati per poter prestare, in coordinamento con il Comune, il proprio tempo, le proprie capacità, la propria dedizione a chi ne ha bisogno. Dunque, per i 236 volontari sul territorio, la nuova sede sarà lo spazio per lavorare e per stare insieme, affinché lo spirito di gruppo sia fondamento per ogni attività svolta con professionalità ed amicizia".

Il nuovo Spazio CISOM, posizionato in via Passo Pordoi, coniuga la facile raggiungibilità attraverso il trasporto pubblico anche in orari notturni e festivi (come al termine dei servizi di unità di strada) e l'ampiezza degli spazi, difficilmente rintracciabili in zone più centrali della città.

Il gruppo milanese di CISOM, in occasione dell'apertura della nuova sede, ha commissionato a Patrick Tuttofuoco un'opera d'arte perché come spiega l'Avv. Settembrini "l'arte ricerca il bello, così come l'aiuto al prossimo entra in contatto con ciò che di bello l'uomo è ed ha. Tuttofuoco ha reso visibile con la sua installazione il gesto quotidiano di aiuto del CISOM".