Una procura tedesca ha chiesto il processo per l'ex segretaria 95enne di un lager

·1 minuto per la lettura

AGI - La Procura di Itzehoe, nella regione settentrionale tedesca di Schleswig-Holstein, ha chiesto il rinvio a giudizio dell'ex segretaria del campo di concentramento nazista di Stutthof, accusata di complicità nell'omicidio di 10.000 persone.

È il primo caso negli ultimi anni che vede coinvolta una donna, non identificata dai pubblici ministeri e accusata di "favoreggiamento nell'uccisione sistematica di prigionieri ebrei, partigiani polacchi e prigionieri di guerra sovietici russi nella sua funzione di stenografa e segretaria del comandante del campo del campo di sterminio, tra giugno 1943 e aprile 1945". Secondo l'Hamburger Abendblatt, la donna ha 95 anni e vive in una casa per anziani di Pinneberg, vicino ad Amburgo. È indagata dal 2016.