Una ragazza è morta nell'incendio di una barca a vela a Castellammare di Stabia

·1 minuto per la lettura

AGI - Una donna di 29 anni, Giulia Maccarone di San Vito Romano, è morta nell'incendio di una barca a vela nel porto turistico di Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli. Il rogo è scoppiato, per cause ancora in corso di accertamento, attorno alle 3 del mattino e ha completamente avvolto l'imbarcazione.

Secondo quanto si è appreso, la giovane lavorava come hostess durante le crociere e  aveva deciso di dormire a bordo. Con tutta probabilità è rimasta intrappolata all'interno, non è riuscita a mettersi in salvo ed è morta soffocata.

La barca, lunga 22 metri, di proprietà di un società di Gragnano, veniva impiegata per effettuare mini tour nelle Eolie. L'equipaggio era composto da tre persone. Oltre alla 29enne morta, lavoravano a bordo un avvocato napoletano che faceva da skipper e un cuoco. Il sostituto procuratore che coordina le indagini, affidate alla Capitaneria di porto, ha disposto il sequestro del relitto e l'autopsia sul corpo della vittima.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli