Una ragazza si sente male al concerto di Gazzelle: a soccorrerla c'è Ivano Monzani

Ivano Monzani
Ivano Monzani

Ivano Monzani è diventato celebre sul web a causa dei video che ritraggono le sue espressioni stupite durante l’esibizione di Paky al concerto Love Mi, in piazza Duomo a Milano, ma nel suo settore non è conosciuto solo per le sue divertenti facce.

Ivano Monzani è uno dei professionisti più stimati del suo settore

L’adetto alla sicurezza più famoso d’Italia viene infatti descritto da chi lo conosce e lavora con lui come uno dei più seri professionisti del settore della musica live e anche in occasione del concerto di Gazzelle al Milano Summer Festival all’Ippodromo Snai San Siro, a cui erano presenti 15mila persone, lo ha dimostrato.

Ivano Monzani ha soccorso una ragazza durante il concerto di Gazzelle

Ivano Monzani aveva il compito di controllare che i fan presenti nel Pit Gold, proprio sotto al palco, trascorressero il concerto in sicurezza. Putroppo una ragazza in mezzo alla folla ha avuto un lieve malore, notato dallo stesso Gazzelle, che ha provato a rassicurarla dicendole che i soccorsi sarebbero arrivati subito.

Il primo ad aiutare la ragazza è stato però proprio Monzani che, aiutato dai presenti, ha gestito la situazione per lasciare lo spazio necessario intorno alla ragazza, che si è fortunatamente immediatamente ripresa.

“Grande Ivano, sei il numero uno”

Dopo essersi ripresi dallo spavento, gli spettatori si sono resi conto dell’identità dell’addetto alla sicurezza che stava organizzando i soccorsi e hanno applaudito Ivano Monzani. Agli applausi e ai cori del pubblico si è aggiunta anche la voce di Gazzelle, che ha dichiarato: “Grande Ivano, sei il numero uno”.

Leggi anche: Fedez incontra fan che soffre della stessa malattia: il sogno si realizza

Leggi anche: Simona Ventura: “Chiara Ferragni a Sanremo? Mi ha chiamata”

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli