Una ragazza ucraina in coma per un incidente ha aperto gli occhi ascoltando i Maneskin

AFP

AGI - In coma dallo scorso mese di marzo, a causa di un incidente stradale, in cui è morto il padre mentre fuggiva dalla guerra in Ucraina, una ragazza di 16 anni ha aperto gli occhi ascoltando una canzone del suo gruppo preferito, i Maneskin. È accaduto all'ospedale CTO di Torino, dove la giovane è ricoverata da alcune settimane, dopo un ricovero nel suo Paese, con un grave trauma cranico.

"La ragazza sta uscendo gradualmente da una situazione di coma - spiega all'Agi, Maurizio Beatrici, direttore della struttura complessa di neuro-riabilitazione del CTO - possiamo parlare di stato di vigilanza". "Abbiamo parlato a lungo con i suoi familiari - aggiunge - abbiamo chiesto i gusti della giovane, le sue preferenze e gli interessi musicali. C'è stato risposto che ama la musica coreana e ama moltissimo i Maneskin. Ieri, abbiamo visto che durante una seduta con il fisioterapista la ragazza ha risposto ad un comando verbale e ha abbozzato apertura di una mano. Così, visto il miglioramento, ho pensato di mettere un brano dei Maneskin e ho visto nella ragazza delle reazioni emotive, con l'aumento del respiro e dei battiti cardiaci. Poi ha aperto gli occhi". "L'iter riabilitativo è lungo - conclude - ma ciò che è successo è molto positivo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli