Una spallata all'arbitro costa a Dourado un anno di squalifica

Li Jianan / XINHUA / Xinhua tramite AFP

AGI - L'attaccante brasiliano Henrique Dourado è stato squalificato per un anno nel campionato cinese e dovrà pagare un'ammenda pari a 29mila euro per una spallata sulla schiena dell'arbitro. Lo ha reso noto la federcalcio cinese.

Il 32enne bomber ex Fluminense, Flamengo e Palmeiras in forza alla Songshan Longmen di Henan, club di prima divisione, domenica scorsa aveva fatto cadere a terra il direttore di gara con un'energica spallata ed era stato espulso.

"Ci auguriamo che tutti contribuiscano a preservare un ambiente ordinato nella competizione e l'ambiente necessario per lo sviluppo del calcio", si legge nella nota della federazione che ha valutato il comportamento di Dourado come un'aggressione all'arbitro.

Nel 2017 era toccato a un altro brasiliano, il fantasista Oscar approdato allo Shanghai Port dal Chelsea per 60 milioni di euro, subire otto turni di squalifica per una rissa in campo.

Dourado, specialista dei calci di rigore, al quarto d'ora della partita contro il Wuhan si era scontrato in velocità con l'arbitro Ning Ma mentre rientrava per coprire un contropiede avversario ed entrambi erano finiti a terra.

Il numero 9 aveva aperto le braccia per scusarsi, ma il direttore di gara ha fermato il gioco e dopo 20 secondi gli ha sventolato il cartellino rosso. In quel momento l'Henan era sotto di due reti ma poi, in dieci, ha rimontato e alla fine ha pareggiato 2-2.