Una suora di 116 anni è guarita dal Covid

·1 minuto per la lettura

AGI. - È guarita dal Covid-19 una suora di 116 anni, ne compirà 117 giovedì prossimo. Sorella Andrée, nata Lucile Randon nel 1904, era risultata positiva al coronavirus il mese scorso, scrive il Guardian, alla casa di riposo Sainte-Catherine Labouré vicino a Tolone dove, nonostante le severe misure di sicurezza, 81 degli 88 residenti hanno contratto il virus e 10 di loro ne siano morti.

 La suora era positiva asintomatica ed era rimasta in isolamento nella sua stanza. Gli infermieri hanno riferito che la sua unica lamentela era stata per la "solitudine".

"Sorella Andrée, la donna più vecchia in Francia e in Europa, ha battuto il virus", titolano i giornali. David Tavella, un portavoce della casa di riposo, ha detto al giornale locale Var Matin che la suora non ha mostrato di aver paura del virus. "Non mi ha chiesto della sua salute, ma della sua routine. Voleva sapere per esempio se gli orari dei pasti e del riposo sarebbero cambiati. Non ha mostrato alcuna paura della malattia. Anzi, era più preoccupata per gli altri residenti", racconta Tavella.

Suor Andrée, che è cieca e su una sedia a rotelle, ha lavorato come governante e tutor prima di entrare in convento nel 1944, a 40 anni. È stata nelle case di cura dal 1979 e nella casa di Tolone dal 2009. 

L'anno scorso, la suora ha detto di non avere idea di come abbia fatto a vivere così a lungo. "Non ho idea di quale sia il segreto. Solo Dio può rispondere a questa domanda", ha detto alla radio francese. "Ho avuto molte infelicità nella vita e durante la guerra del 1914-18, quando ero bambina, ho sofferto come tutti gli altri".