Una tragedia ha colpito ancora una volta la Campania

·1 minuto per la lettura
Terra dei fuochi morte
Terra dei fuochi morte

La terra dei fuochi è scossa ancora una volta dalla tragedia. Lia e Mina due giovani donne di Qualiano nella città metropolitana di Napoli sono morte a causa di un male incurabile all’età di 37 e 20 anni. Lo riporta il Presidente del Consiglio comunale Onofaro che in un post sui social ha denunciato gli effetti dell’ennesimo “ecomostro” con effetti sulla salute e sul territorio difficili da immaginare.

La morte delle due giovani ha portato il lutto sul territorio, con moltissimi messaggi di cordoglio sui social da parte di persone che hanno dedicato un ultimo pensiero come la pagina su Facebook Angeli della terra dei fuochi onlus che ha scritto: “Questo dolore non avrà mai una spiegazione, mai giustizia e mai senso”.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Terra dei fuochi, morte due giovani

“Mentre la Regione Campania ci piazza un altro “ECOMOSTRO” ai margiini del nostro territorio , Qualiano intera piange due giovani figlie, vittime di mali incurabili e misteriosi”, queste le parole del Presidente del Consiglio comunale di Qualiano nella città metropolitana di Napoli che ha annunciato la scomparsa di Lia e Mina, due donne dell’età di 37 e 20 anni. La morte delle due giovani ha lasciato sgomenta un’intera comunità

Il post del Presidente del Consiglio comunale di Qualiano Onofaro si è poi chiuso con un appello ai sindaci a Nord di Napoli: “Qualiano ha sempre fatto la sua parte e continuerà a farla in tutte le sedi opportune… chiediamo formalmente a tutti i sindaci a Nord di Napoli di sostenerci in questa ennesima battaglia per la vita! Rispettiamo la memoria di tutti questi eroi che hanno dato la vita per noi…”.