Un'altra vittima per l'Arma dei Carabiniere a causa del Coronavirus

·2 minuto per la lettura
Covid-19 a Vasto, morto il brigadiere Carlo Pierabella
Covid-19 a Vasto, morto il brigadiere Carlo Pierabella

L’Arma dei Carabinieri piange per la morte del brigadiere Carlo Pierabella: si tratta di un’altra vittima a causa del Covid-19 (era in servizio a Vasto). Nella città abruzzese c’è profonda tristezza per la scomparsa di una persona apprezzata. L’uomo aveva 56 anni.

Covid-19 a Vasto

La notizia della prematura scomparsa del brigadiere Pierabella sta generando cordoglio in città, dove il militare era conosciuto. L’uomo era stato trasferito d’urgenza a Catanzaro nelle scorse settimane, con un volo militare partito da Pescara, per una grave cardiopatia subentrata con la positività al Coronavirus. Entrò nell’Arma nel 1983 prestando servizio nella Regione Abruzzo in tre stazioni, nel primo Battaglione Carabinieri Campania. Dal 2013, invece, iniziò a lavorare nel Nucleo di Vasto. Nelle scorse ore anche a Palermo un altro carabiniere è morto per Coronavirus.

I messaggi di cordoglio

Anche l’Arma dei Carabinieri ha scritto su Facebook un post per commemorare la scomparsa del brigadiere capo Pierabella. “Un altro figlio dell’Arma si è spento per il COVID19: è il Brig. Capo Q.S. Carlo Pierabella. Una vita per il dovere, iniziata nel 1983 e passata per tre Stazioni della Regione Abruzzo, il primo battaglione Campania e la Compagnia di Vasto. Un abbraccio alla famiglia. Ciao Carlo”.

Il sindaco di Vasto, Francesco Menna, ha parlato della triste vicenda che ha colpito Carlo Pierabella. “Profondo dolore – ha scritto su Facebook il primo cittadino – per la tragica notizia della morte di Carlo Pierabella, brigadiere capo con qualifica speciale, addetto al Nucleo operativo della Compagnia dei carabinieri di Vasto. Ricordo la gentilezza di Carlo, la competenza e la dedizione per il suo lavoro. Oggi l’Arma dei Carabinieri e la nostra città perdono una grande persona. Alla famiglia il cordoglio più sentito”.